martedì 22 gennaio 2013

Grandi citazioni

Correre
(finalmente un lento di 6 km senza nessun problema dopo tutto sto tempo!!)
è un pò come volare!


Ieri sera sembrava che nulla potesse andare male, sono partito con la certezza che questa volta non avrei ricevuto segnali dal caro vecchio achille acciaccato. E così è stato.
Il momento critico solitamente arriva dopo il terzo chilometro, ma questa volta non sentivo nulla. E stranamente mi aspettavo di non sentire nulla, come se ci fossimo messi d'accordo prima della partenza.
Quando ero già sufficientemente riscaldato sentivo naturale anche accelerare un pò il ritmo. Ho dovuto frenarmi solo per il timore di spezzare l'incantesimo.
Dalla gioia ho dirottato il percorso nel centro di Mondovì, sorridendo alle persone che incontravo. Gente che non capiva che ci stava a fare un podista, con un sorriso ebete stampato sulla faccia, sotto i portici di corso Statuto.
Ma a me non importava, ero troppo felice per questa situazione di apparente e improbabile guarigione, che mi permetteva finalmente di farmi una corsa col solo piacere di correre, senza altri pensieri.
Sono arrivato a casa e il Forerunner mi diceva: 5,90 km. Avrei potuto fare cifra tonda, ma l'ho fermato lì. Stop. Per un infantile istinto scaramantico che ogni tanto mi salta fuori.
Lo so, non sono guarito, il tendine è infido e beffardo, lo conosco bene. 
Mi ha dato un giorno di tregua, ma per me che sono un inguaribile ottimista è un segnale di miglioramento, lento, lentissimo ma inesorabile.
Ora è il momento di stare coi piedi per terra. In tutti i sensi.

Corsa di ieri: CL km 5,90 in 27'40'' - ritmo 4'41''/km

7 commenti:

  1. io stasera stapperei una bottiglia
    sono veramente contento per te, io sarei contento alla pari
    continua così con la medesima prudenza!

    RispondiElimina
  2. E vaiiiiiiiiiiii, dai che quasi ci siamo!!!!!!!!!!!
    Ora però non esagerare e continua ad aumentare di un passo alla volta :-D.

    RispondiElimina
  3. grazie a entrambi per la solidarietà, in effetti devo contenere l'impeto...un passo alla volta!

    RispondiElimina
  4. Ottimo. E' un buon inizio..., adesso una programmazione equilibrata e i risultati non tarderanno ad arrivare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bello, il fatto è che non vedo l'ora di correre di nuovo, dovrò installare un limitatore!

      Elimina
  5. sono proprio contento per te.
    vivo le stesse sensazioni e scoprire che gli acciacchi piano piano passano e quei dolori che prima arrivavano inesorabili tardano a farsi sentire, oppure non lo fanno del tutto, ti rende quasi euforico.
    e quando sei arrivato a casa, sei talmente contento che ripartiresti.
    ...un passo alla volta, un lento progredire, magari anche con qualche passo indietro, ma mai demordere e abbattersi.
    Alé Alain, non mollare!
    boby

    RispondiElimina
  6. Puoi ben dirlo, boby, mai mollare: vale anche per te. Sono contento che anche a te la situazione migliora. dai, con un pò di fortuna questa primavera ci troveremo a correre qualche garetta...

    RispondiElimina