lunedì 3 marzo 2014

Un pò lento ... e sano alla meta

La gara di Bra, ovvero la prima gara del 2014, ha finalmente dato un riscontro preciso sulle mie attuali condizioni, che se da un lato hanno confermato un notevole decadimento a livello prestazionale, dall'altro mi forniscono delle utilissime informazioni per il prosieguo della stagione.
Ho corso i 15,52 km della IX Miglia in 1 ora e qualche secondo, ovvero circa a 3'55'' tenendo conto dell'imbottigliamento iniziale dei 1017 partenti, compressi fra i vicoli di Bra. Ma dal 2° km il percorso conduce finalmente nella quasi piatta periferia, dove ognuno può esprimere il proprio grado di allenamento.
Nessun alibi da lì in poi, il tracciato è assolutamente favorevole e ti trovi da solo a giocare le tue carte.
Ho corso ben 13 secondi a km più lento rispetto a due anni fa, quando andavo piuttosto forte. Oggi appartengo alla fascia - più che dignitosa - di runners che corrono con passione e divertimento, senza avvicinarsi alla zona premi di categoria.
E proprio come questi compagni di gara, intendo lavorare per raggiungere risultati migliori, per cui traggo le dovute conclusioni in prospettiva delle prossime prove.
Ho deciso di abbandonare, per il momento, il progetto di una mezza maratona perché penso che la priorità in questo momento sia quella di allungare il passo.
Quindi mi butterò su un'altra tabella da 10km, con lavori sulla potenza aerobica che inizialmente saranno rivolti alle ripetute brevi e medie, poi lavori collinari e progressivi senza dimenticare il lungo settimanale.
Questo nel breve termine, includendo se possibile qualche garetta. Prossimo obbiettivo importante e prossimo test di auto-valutazione: l'ora in pista ad Asti il 29 marzo...proviamoci, buona stagione a tutti!

7 commenti:

  1. Premesso che hai ripreso da poco, che sicuramente devi ancora ritrovare la tua forma migliore, e considerato che questo doveva solamente essere un test, secondo me è andata bene; avrai tempo per migliorarti. Vedrai che ad Asti riuscirai a fare meglio!
    Soprattutto credo che la cosa più importante sia che l'hai finita bene e senza problemi fisici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, in effetti sono contento per la tenuta sulla distanza, e anche per l'assenza di doloretti...almeno adesso ho una base su cui determinare i prossimi allenamenti!

      Elimina
  2. Caro Alain,hai detto bene all'altro Saverio,devi essere contento per l'assenza di dolori o fastidi vari dopo quello che hai passato...la prestazione arriverà,le qualità le hai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, in realtà sono contentissimo di poter correre senza problemi. Il mio primo timore ormai sono solo le ricadute, se non avessi più degli infortuni simili sono quasi sicuro di poter migliorare...

      Elimina
  3. Alain, ci siamo sicuramente incrociati a Bra. Alla partenza, all'arrivo o al buon ristoro, tra le fette di panettone, i panini e i quarti d'arancia... Però, accidenti quanto corri veloce! Alla 24 ore di Asti chissà che non si corra una frazione vicina! Ciao, e buona ripresa! Mariano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariano, peccato non averti riconosciuto! Anche tu sei andato piuttosto bene, vedo! Ad Asti io correrò la frazione di sabato dalle 18 alle 19, tu sai già la tua?

      Elimina
  4. Forte! Mi sono proposto proprio ieri per un'ora a scelta di sabato pomeriggio-sera! Stavolta ci salutiamo! Ciao!

    RispondiElimina