lunedì 14 aprile 2014

Che bella Torino


Se mi metto nei panni di un torinese, fra quelli che ieri hanno corso la tutta dritta, mi mangerei le mani al pensiero di quanto è bello il loro 'salotto' depurato dal traffico, dal caos e dallo smog. In un mondo delle favole bisognerebbe riservare ai pedoni, alle bici, ai carri e ai cavalli tanto ben di dio, che nel suo contesto naturale riprenderebbe subito il suo aspetto di un tempo.
Ma le favole non esistono, c'è solo qualche occasione, come quella di ieri, che ci regala un evento podistico di grande fascino.
Ma veniamo alla gara in sé.
7000 pettorali per non so quanti partenti e purtroppo chi non si schiera ben davanti viene penalizzato nell'imbuto di via Roma.
Questa era la scusa ufficiale.
La realtà è che sono ancora troppo lento, perché se togliessi anche un minuto al mio tempo finale di 39.10, sarebbe comunque un tempo ben più alto di quelli a cui ero abituato.
Mi si dirà: accontentati di non aver avuto problemi ai tendini....sì mi accontento.

Ma è una bugia.
Vorrei correre più forte, sicuramente il tempo che ho avuto per allenarmi non è ancora sufficiente, ma ho come il sospetto che sarà dura tornare a ritmi che si avvicinino a quelli di tempo fa.
Quindi, per fugare ogni dubbio, devo provarci, come si deve. Devo impostare con più criterio i ritmi di allenamento, correggendo i soliti errori.
Cioè, devo smettere di allenarmi a perdifiato a ritmi che al momento non posso sostenere. Meglio fare poco ma ben fatto, giusto?

giovedì 10 aprile 2014

Database



Questo è il software che uso per registrare le mie corse, sia per gli allenamenti che per le gare:



E' un semplice gestore di database scritto in Visual Basic .Net, che ha però il vantaggio di collegarsi ad un database mysql in remoto, in modo da poterlo gestire da qualunque pc.
....e aguzzando un pò la vista, quello che si può vedere selezionato è il mio allenamento di oggi.
Come si può leggere a sinistra di Pippo, devo imparare a regolare le ripetute in modo da uniformare un pò ritmi fra l'inizio e il finale della corsa, in modo da non "scoppiare" ogni volta.
Domenica: Tutta Dritta di Torino. 
Il percorso, come richiamato dal nome della gara, non lascia scuse, 10 km da Piazza San Carlo a Stupinigi. Tutta Dritta e Tutta Piatta.
Quindi spero di non sfigurare!