mercoledì 22 aprile 2015

a colori


E' tutto così ovvio, quando lo si guarda da fuori.
Ti alzi il mattino, compi una serie di gesti sempre più o meno tutti uguali, sali in macchina, occhiali, autoradio, e la giornata comincia.
L'impronta con cui ti interfacci a tutte le azioni che seguono durante il giorno, è determinata, almeno come base, dal colore dei tuoi pensieri, che a sua volta è condizionato da mille altri fattori, gli eventi del giorno prima, gli incontri, le relazioni, i sogni che hai avuto durante la notte...Le cause estrinseche.
Condizionamenti che, almeno sulla carta, si possono piegare e indirizzare, avendo una buona dose di carattere e di buon senso.
In caso di disagio e di grigiore, per esempio, il colore dei pensieri può accendersi focalizzando eventi positivi, di qualunque genere si tratti.
Hai notato più volte che durante una gara di corsa, lo sforzo fisico può essere almeno parzialmente eluso concentrandosi su cose piacevoli, che magari nulla hanno a che vedere con lo sport.
Da qualche parte hai letto che la fatica di una gara viene notevolmente condizionata dal contesto ambientale in cui ci si ritrova, e anche che è utile, ogni tanto, dare un'occhiata al panorama per aumentare la velocità.
Il problema nasce qui. Cioè quando il colore dei tuoi pensieri è decisamente poco acceso, e quando in questi casi sei solito ricorrere al pensiero della tua corsetta pomeridiana.
Un'immagine positiva, che in genere regalerebbe nell'immediato una bella spruzzata di luce alle tue stanze.
Purtroppo, invece, la soluzione ad un malanno fisico non è così facilmente risolvibile dalla mente.
Un fastidio al tendine d'achille, la causa intrinseca. Il solito elemento di disturbo, il cattivo, il malfattore, la Bestia.
Per fortuna non è più indomabile come una volta, ormai in genere basta poco per tenerlo a bada, un pò di riposo, un pò di distrazioni e lui si addormenta di nuovo.
La concomitanza delle cause, però è ciò che davvero temi. 
Il grigiore dei pensieri e la Bestia sveglia, potrebbero mettere in difficoltà il più forte dei runners, il più forte, forte fuori e forte dentro, dei guerrieri.
Oggi, forse, hai rasentato il pericolo, ma sei stato fortunato.
Il Malfattore era mezzo addormentato, hai fatto la tua corsa fino alla fine.
E certo, un bel pò di colore, da fuori, ti è stato regalato.

Nessun commento:

Posta un commento