giovedì 23 aprile 2015

cos'ho imparato oggi



Me lo vedo come il titolo di una ridicola rubrica su uno di quei settimanali da casalinghe, quelli che ti elargiscono tediosissimi consigli su come togliere le macchie di uovo dalle tovaglie.
Ma è un pò che mi balenava in mente questa idea, così, con assoluta leggerezza di pensiero: se fossi così costante da appuntarmi ogni giorno le cose che quotidianamente si imparano, visto che in fondo ce ne sono davvero tutti i giorni?
La risposta è no, sarebbe terribilmente noioso, per chi scrive (io) ed anche per chi eventualmente si trovasse a leggere.
E non credo che avrebbe un senso fare una cosa così stupida.
E in ultimo, non sono assolutamente una persona costante.
Quindi mi limito a farlo oggi, perché sento un gran desiderio di scrivere delle mie esperienze della giornata.
Oggi ho imparato alcune cose che voglio assolutamente fissare nero su bianco:
- non mi dispiacciono affatto i ritmi degli Angel Witch
- se devi costruire un muro di contenimento e sotto le fondazioni trovi una cantina, allora puoi ragionevolmente pensare di essere nella merda
- per giudicare il bello di una qualunque cosa che abbia capacità di movimento, non è sufficiente limitarsi a giudicare la sua forma, devi osservare la forma nell'atto del suo movimento naturale
- Il testo di Hallowed be thy name degli Iron Maiden è davvero coinvolgente, ma mi manca ancora l'audio...
- La tendinosi achillea non guarda in faccia il ritmo: la corsa lenta non è soft, le ripetute non sono hard. dorme quando pare a lei, si sveglia quando pare a lei. e per oggi continua a dormire
- non è possibile cercare di incanalare i rapporti interpersonali in tipi standard, dentro schemi prefissati. Gli schemi non esistono, forse, o se esistono sono in misura molto maggiore rispetto a quello che siamo abituati a pensare
- stilare un elenco, come ad esempio questo, in modo cosi' eterogeneo e illogico, è indice di una confusione mentale, che al momento non ho ancora imparato a definire. Nell'elenco di domani, magari...?
ah dimenticavo.
- i bambini di 7 anni, oggi, hanno a che fare con videogiochi dotati di vita propria. giochi piu' intelligenti dei genitori. altro che ghost 'n goblin.

5 commenti:

  1. Che bello però ghost 'n' goblin! Altri tempi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era un gran bel gioco, bella grafica e già dotato di una buona casualità di eventi, considerando che era del 1985. Ma il gioco degli skylanders sulla wii...mamma mia...non oso neanche avvicinarmi, ho quasi paura che mi legga nel pensiero brr.....

      Elimina
  2. bisognerebbe imporsi ogni settimana di fare almeno 5 cose fuzzy, assurde, completamente prive di un senso, chiaramente senza mettere a rischio la vita
    quante cose riscopriremmo, e invece ci mettiamo lo stesso abito ogni giorno, imperturbabili, e ci perdiamo il ....mondo
    è difficile, molto difficile, in un mondo che ti vuole allineato ......
    ma ci proviamo, visto che ci piacciono le cose difficili, ottima la tua prova
    non so se queste righe hanno a che fare con quello che hai scritto, in ogni caso posso dire di averci provato anch'io
    pensa comportarsi anche in modo fuzzy, come ci vedrebbero gli altri, e come noi impareremmo cose nuove DEGLI altri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho individuato la sostanza del tuo discorso e la condivido.....devo ammettere però che non ho la più pallida idea del significato di fuzzy. Suona bene, ma non l'ho mai sentito! Wikipedia parla di logica fuzzy come l'assegnazione di un grado di verità alle cose compreso fra 0 e 1... Bisogna che me lo spieghi meglio.... mi aspetterei come minimo un post sul tuo blog...sempre che non vengano stravolti i tuoi temi, ovviamente! ;-)

      Elimina
    2. in elettronica e sopratutto informatica ha un ben preciso significato, ed è per quello che l'ho usato, visto che è il mio settore
      dando per scontato che tutti lo conoscano
      comunque nel linguaggio comunuesta per ----non definito, non chiaro, distorto

      Elimina