venerdì 8 maggio 2015

cos'ho imparato oggi, parte due


Parte due, potrebbe essere la seconda di una serie di altre che seguiranno. potrebbe.
Effettivamente è un gioco che può risultare divertente. Divertente piu' che utile.
Oggi ho imparato, o almeno credo, questo.

Molte delle azioni che compiamo ogni giorno sono dettate dalla ricerca di qualcosa che abbia un senso. Ma come dice Vasco Rossi "Un senso non ce l'ha".

Spesso dimentichiamo il valore che ha una bella corsa in compagnia. Una bevuta in compagnia. Un gioco in compagnia. Il valore dell'amicizia.

Molte delle esaltazioni che ci guidano ogni giorno sono frutto di pensieri astratti e quindi mal ponderate. Come dice Vasco Rossi "Un senso non ce l'ha". L'avevo già detto?

Questo l'avevo già imparato in precedenza, ma oggi ho capito che ogni tanto lo devo ripetere a me stesso: non ci sono altre persone con cui debba competere sul serio, nella corsa come in ogni altra cosa. Il sorpasso è un gioco, oppure un mestiere. Io di mestiere mi occupo di cose meno divertenti, niente che riguardi lo sport.

Non credere a chi ti dice che non crede nella competizione. Chi lo dice, mentre lo dice, sta mentendo. Se è una donna, prepara le armi.


Nessun commento:

Posta un commento