lunedì 13 luglio 2015

Sei giorni

A forza di tossire non se ne poteva più, erano mesi.
Ma sì, lo sapevi di avere una bella bronchite, ma ti dicevi, passerà.
Al mare passerà, intanto corro.
Corro e nuoto.
Ma a forza di tossire sei arrivato al punto che neanche al mare è passata.
Non correvi neanche piu' bene. Una fatica.
Basta. Vai in farmacia e chiedi, me lo darebbe un antibiotico senza prescrizione?
No, vada dalla guardia medica turistica. Il doc lo trova a Platamona.
Vai a Platamona e confessi tutti i tuoi peccati al medico.
Sono venuto in vacanza tossendo, sono un podista, qui mi piace il mare, corro e nuoto. E tossisco.
Lei ha una bella bronchite super trascurata, è fortunato ad avere i polmoni ancora belli liberi.
Ajo', antibiotico e fluimucil per sei giorni.
Ok, antibiotico e corro e nuoto?
Antibiotico e riposo.
Un pò di mare senza scottarsi al sole.
Bagnetti soft.
Niente nuotate. E soprattutto assolutamente niente corsa. Per sei giorni.
E la mia vacanza?
Si riposi. Sono sedici euro, ma se torna a trovarmi la prossima è gratis.
Grazie.
E adesso?


6 commenti:

  1. No, questa è la ghigliottina del podista!
    Insopportabile una bronchite in questo periodo, ma quando ci vuole il fermo ci vuole.
    Stringi i denti e soffri......per mancanza di fatica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci provo...ci provo..
      Fortuna che in vacanza qualche diversivo in genere si trova... Con un po' di ingegno...:-(((

      Elimina
  2. ....il flimucil...mi ricorda quando ero bambina...mi piaceva così tanto che fingevo di aver la tosse per farmelo dare!
    A parte questo, vedrai che qualche giorno di riposo non potrà che farti bene, è previsto in tutte le tabelle di allenamento.
    E poi ho sentito dire che anche le vacanze da turista non sono poi così male...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A sentirlo dire da te, che il riposo fa bene... mi viene un po' da ridere...!! Ma ho proprio bisogno di riderci su... Grazie:-)
      Avró modo di imparare anch'io cosa vuol dire fare Il turista armato di macchina fotografica e libro sotto braccio ;-)

      Elimina
  3. Alain... ti devi riprendere. E al mare non è meglio?... Pensa che a Platamona ci sono praticamente nato. Per quindici anni è stata "la mia spiaggia"; gli scoglietti erano lontani ma così familiari, pieni di cozze da strappare a grappoli e portare a riva... C'erano anche molte stelle marine... La cosa peggiore era la scalinata per la rotonda assolata dove l'auto scioglieva la plastica delle Fiat... Solo i ricordi sono ancora vivi nella memoria... Meravigliosi ricordi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere averti risvegliato questi ricordi d'infanzia... Effettivamente sono zone incantevoli... un paradiso. E mi aiuteranno sicuramente a partire meno questa condizione di pausa dalle mie attività... vitali...;-)

      Elimina