sabato 8 agosto 2015

Inseguendo il premio



C'è il giro del Merlo, gara PAM importantissima.
Ti dirigi verso il Merlo col pensiero fisso di un premio che chissà, ti aspetta? Ti spetta?
Riscaldamento. Incontri tutti i compagni di squadra che si ritrovano in questo venerdì sera, l'occasione di una gara speciale, ufficiale e goliardica.
Si corre in casa stasera.
Ti riscaldi con una certa apprensione, devi riscaldarti per essere pronto alla partenza, bello caldo.
Ma ti senti nervosetto perchè pensi. Il tuo premio ti spetta?
Così la serata goliardica della cena post gara è un'aspettativa che non è che raccolga proprio proprio la tua attenzione.
Forse sarà meglio pensarci più tardi. Ora si parte.
Sei schierato sulla linea di partenza per una gara di corsa di otto km e tu pensi a un premio che vorresti già avere davanti agli occhi, ma che da quella posizione non riesci più a vedere.
Sarà nascosto fra la gente.
Sparo e si parte. Il segnale è chiaro. Devi correre, ricordi?
Quel senso di distrazione che senti addosso stasera, non ti distrae così tanto da impedirti di partire a correre velocemente.
Sei indietro, e rimonti posizioni.
Pensi a com'è bello il primo chilometro quando si fa lo slalom e si rimonta tutta questa gente.
Sarebbe bello se là davanti, alla fine della rimonta, ci fosse il tuo premio.
Ma al chilometro due virgola cinque la rimonta è finita e hai una dozzina di podisti non più disposti a farsi superare, davanti a te.
Devi arrivare al traguardo il prima possibile, così non ci pensiamo più, che premio sia, se te lo sei meritato.
Arrivi tredicesimo e ricordi lucidamente che sulla linea d'arrivo si preme stop sul garmin.
Premi stop e pensi che se fossi un numerologo, il 13 sarebbe di certo uno dei tuoi numeri preferiti.
E' un numero primo, uno dei più simpatici in assoluto.
Restituisci il tuo pettorale, il centotredici, e vai a mangiare, in attesa della premiazione.
Ti chiamano sul palco dicendo che sei stato bravo e ti danno una busta in mano. Grazie.
Scendi perplesso.
Avresti voluto chiedere se per caso qualcuno ha visto il tuo premio, da quelle parti.
Ma nella confusione della serata preferisci rinunciare a fare domande difficili.

4 commenti:

  1. Bravo Alain! Sei stato comunque bravo come al solito...un tredicesimo posto assoluto è tanta roba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Save! ....è stata una gara molto sentita, in commemorazione del nostro Presidente che ci ha lasciato quest'anno...

      Elimina
  2. tredicesimo col 113,... io ieri diciassettesimo col 117,... pensa te! il giro dove mi alleno sempre quando sono su a frabosa anche se faccio la variante da 10 km. Luigi da lassù era col microfono a farvi il tifo,...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so Frank, ho visto sul blog e sui tuoi tracciati...;-) ...eh si, la presenza di Luigi si sentiva. Se non altro vedendo la grande partecipazione di podisti e di amici. E l'affetto che circonda la sua famiglia...

      Elimina