giovedì 10 dicembre 2015

I fall apart



La leggenda dice che Jimi Hendrix, intervistato dopo l'esibizione a Woodstock, alla domanda: "Cosa si prova ad essere il miglior chitarrista del mondo?", abbia risposto: "Cosa ne posso sapere? Fareste meglio a chiederlo a Rory Gallagher"

"Come un gatto che gioca con un gomitolo di lana
Che per te è il mio cuore
Oh piccola, è così difficile distinguere le due cose?
E lentamente mi srotoli fino ad andare a pezzi"

Conosco solo da pochi mesi qualche canzone di Rory Gallagher.
Chitarrista irlandese nato nel 1948, morto nel 1995 a causa di un fegato spappolato dall'alcol.
Si dice che nonostante la popolarità, dovuta al fatto di essere un chitarrista sopra ogni limite umano, ed essere diventato un fiore all'occhiello della musica irlandese, praticamente un eroe nazionale, lui rimase sempre una persona semplice e alla mano.
Ma provo a sentire "Bad Penny" un paio di volte e già diventa una delle mie 9999 canzoni preferite.
Ora non corro, cammino, a volte al massimo provo ad allungare il passo, così ho molto più tempo per guardarmi attorno.
E per scoprire dei suoni che per qualche strano motivo qualcuno aveva sepolto da qualche parte.
Accidenti quante cose devo fare, forza...

2 commenti:

  1. Ti consiglio vivamente di conoscerlo più a fondo,è stato un genio della chitarra,uno stile inconfondibile il suo che ha lasciato il segno,soprattutto l'album live "irish tour"...un capolavoro nel suo genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti per la tua cultura nel genere! lo farò senz'altro, una personalità come quella merita davvero di essere approfondita...e le poche canzoni che ho sentito sono davvero interessanti.

      Elimina