venerdì 8 gennaio 2016

rewind


Una condizione fisica più o meno ritrovata, una tabella di allenamento a lungo termine, pronta e confezionata.
Una seduta di ripetute medie portata a casa senza problemi.
Queste sono le basi che ti servivano per sentirti un po' più sicuro di te. 
Ora si può iniziare a fare qualche progetto un minimo credibile, proverai a ripartire e proverai anche ad accelerare.
Sei appesantito da pessimi comportamenti alimentari dell'ultimo mese e mezzo, un paio di chiletti di troppo.
E da un fine anno sportivo piuttosto sottotono, visto che l'autostima del podista aveva subito un certo colpo a seguito della disfatta del ginocchio, a Firenze.
E' tutto da vedere, ma il pensiero che domani, e magari dopodomani, potrai correre già ti esalta.
Rimini Marathon? Proviamo.
Poi magari si torna in Via Campo d'Arrigo a terminare quello che hai cominciato...


Nessun commento:

Posta un commento