giovedì 4 febbraio 2016

reminder



Che poi ti guardi allo specchio e cerchi di fare quel po' di bilancio.
Il fisico è sempre più o meno quello, gambe dure e nervose, torace e braccia più o meno magri e flaccidi, occhi più o meno inquieti.
E hai passato decenni a voler trasformare inquietudine in buone intenzioni, e in decenni hai saputo più che altro sciogliere le briglie e dare strada a tutto ciò che ti saltava in mente, a dispetto degli insegnamenti dei vecchi.
I vecchi, quelli che a ogni azione corrispondeva una reazione uguale e contraria, o almeno questa era l'impressione che ti rimaneva.
L'impressione è rimasta, non è cambiata, nonostante l'adolescenza sia passata da un bel pò e anche oltre.
E ora che pensi che prima o poi anche a te toccherà invecchiare, nonostante quello sguardo da bambino inquieto che ancora non sembra saperlo, quello che ti guarda dallo specchio con aria interrogativa.
Che ti chiede come mai gli occhi sono contornati da segni del tempo, zampe di gallina e robaccia del genere.
Ora che ogni tanto ci pensi, hai una specie di patto da rispettare con chi arriva dopo.
Non sarai mai un ostacolo, promesso.
Il buon senso ti toccherà studiarlo da zero, quello ci vuole.
Ma non farà mai troppo freddo, né troppo caldo per uscire, e non sarà mai troppo pericoloso provare cose nuove.
Non ci sarà mai da aver paura a buttarsi in mezzo alla gente, e soprattutto.
Soprattutto, non sarà mai brutto pensare con la propria testa, né sentirsi diversi, non sarà mai troppo ridicolo fare cose che nessun altro fa.


2 commenti:

  1. Invecchiare non è una cosa brutta, se lo si sa accettare.
    E' solo tempo in più, esperienze in più, emozioni in più...
    E'come salire in cima ad una montagna: è vero che ogni passo è più faticoso, ma permette di avere una vista sempre più completa e più chiara di quello che c'è sotto...
    E per quanto riguarda l'animo da bambino, bhe, quello devi conservarlo come un bene prezioso.
    Gli scontri generazionali più forti sono spesso causati dal fatto che chi è venuto prima di noi con il tempo si è dimenticato di essere stato anch'esso giovane.
    Conserva questa consapevolezza e non sarai mai un intralcio, ma un prezioso compagno di viaggio....

    RispondiElimina
  2. E sono due aspetti legati saldamente fra loro, la capacità di mantenere un animo sognatore, come quello di un bambino...e la capacità di comprendere quanto sia importante per un ragazzo essere accompagnato nei propri progetti...
    saper trasmettere energia positiva è una dote riservata a pochi, ma si può imparare anche quella, come tutto...ci proverò anch'io.. ;-)

    RispondiElimina