venerdì 1 luglio 2016

Bud e Terence

Ma sì, potrai dirmi che i film erano leggerini e poi anche che si parla di un'Italia che non esiste più.
Ogni volta che muore un personaggio di spessore si tende a dire che ha fatto la storia, ma che appartiene a un'Italia che non esiste più.
Ma io ho fatto vedere Trinità a un bimbo di 8 anni e mentre Bud e Terence si scazzottavano coi messicani, lui si sganasciava dalle risate.
Le scazzottate che non facevano paura, perchè erano sempre i buoni a stravincere sui cattivi.
I buoni erano dei buoni mangioni ruttoni e anche un pò banditi, con la mano pesante, e facevano ridere i bambini come me.
Dopo un mezzo secolo di film insieme, eccoli di nuovo lì, a recitare il film più vero di tutti.
Bud se n'è andato, fra tutti i bambini di allora che oggi piangono perchè hanno perso il loro gigante buono.
Invece il suo compagno di mille avventure, non piange.
Sale sul palco e racconta, con la tranquillità di chi è sicuro di non avere mai perso il suo compare di sempre.
E dice che presto si incontreranno di nuovo, e Bud gli verrà incontro a cavallo, con una sella in spalla, alzerà un dito ad indicarlo e gli ripeterà, per l'ennesima volta: "noi non abbiamo mai litigato!".
E allora di nuovo grazie, a entrambi.

3 commenti:

  1. Bel post che rende gli rende onore,ho
    Visto il filmato ed è stato emozionante.

    RispondiElimina
  2. non c'è nè kubrick nè coppola... trinità miglior film della storia.

    RispondiElimina