mercoledì 22 febbraio 2017

obiettivi


Hai corso anche oggi, già abbandonata la verve da record chilometrico, da bp in maratona, da gloria da classifica di categoria, iniziato un 2017 con una certa avversione alla competizione.
Che mica serve nasconderlo, sei stufo di spingere su piedi che non ne vogliono sapere, per un pò ci hai provato a insistere, ma che diamine.
E poi ti dici, va bene sei un metodico, sei un metodico con tendinite bilaterale, hai finito un anno rispettando un obiettivo, ora iniziane un altro cambiando obiettivo. 
Tutto sommato ti sei fatto una ragione su quello a cui si tende, fermati per un attimo a parlare con chi vuoi e scoprirai che la ricerca di ognuno è rivolta ad una qualche forma di bellezza, un'immagine molto, davvero molto personale e soggettiva.
Talmente soggettiva che ciò a cui molti tendono va a discapito di altri, quasi fosse una deviazione.
Hai scoperto persone che bruciano di rancore, talvolta rivolto direttamente alla tua persona.
Ma non dovendo cedere il passo ad un finto buonismo, bisogna saper accettare che la rabbia esiste, fra le molteplici prerogative delle persone, e la rabbia talvolta può prendere il sopravvento fra tutti i nostri sentimenti.
La difficoltà a cui devi fare fronte, oltre alla tendinite, la rabbia di alcune persone nei tuoi confronti, l'impaccio nel districarti ogni giorno fra meteore di guai imprevedibili ma comunque implacabili, la difficoltà è quella di darti un obiettivo importante, oltre a quelli quotidiani.
Chiunque sia arrivato a leggere fino a questa riga dev'essere una persona dotata di molta pazienza, o interesse nei tuoi confronti.
Non puoi che ringraziare chi ti ha seguito fino a questa riga, pur senza avere risposte precise da offrire.
Di certo la fortuna è conoscere la bellezza che rimane dentro ognuno di noi, ed essere così bravi da non precipitare nel rancore.  
Questa è solo la base, poi per il 2017 hai ancora tanto da capire.

2 commenti:

  1. Bravissimo, Alain, in poche righe hai riassunto il mio pensiero attuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giuseppe, spero che anche per te si apra un anno ricco di nuovi obiettivi...o almeno un anno positivo insomma ;-)

      Elimina